Blog: http://nacamulli.ilcannocchiale.it

Stefano Rosso

" Via della Scala e sempre la ed io dal letto 26
malato di pazienza sto e aspetto chi non torna piu
e un ragazzino magro che cantava sempre insieme a me
e mori un giorno che non so e i suoi bei sogni mi lascio

E Biancaneve e ancora la e un po' invecchiata ma che fa
le mele non le mangia piu ... mangia i ragazzi giu del bar
ricordo tanto tempo fa veniva a scuola insieme a me
la guerra gia non c'era piu e poi non c'eri neanche tu

La brillantina e via così si incominciava il lunedi
ad invidiare quello che aveva un libro da studiar
diceva: "non ti serve a niente la scuola non ti servira"
e invece io tra quella gente capivo un po' di verita

La marijuana ti fa male il chianti ammazza l'anemia
i vecchi amici li ho lasciati ho preferito andare via
cosi ho comprato un giradischi uno di quelli che non va
per non dar noia a quel vicino che non riesce a riposar


Ho conosciuto tante donne cattive oneste senza eta
a tutte ho dato un po' qualcosa con tanta generosità
a lei, mia madre,i dispiaceri
mentre a mia moglie dei bambini
al primo amore i sentimenti
i baci e l'acne giovanile


Via della Scala e sempre la
ed io dal letto 26
io chiudo gli occhi e penso a te
ti sento e invece non ci sei

con tanta tanta stima.
 

Pubblicato il 17/9/2008 alle 18.38 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web